La bella stagione è arrivata e con essa anche gli abiti più scollati, corti e leggeri. Il cruccio per tutte consiste nel ottenere una bella silhouette e non avere la tanto temuta cellulite.

[eltd_blockquote text=”Le regole da rispettare sono: cercare di fare del moto tutti i giorni, cambiare le normali abitudine alimentari preferendo una dieta più equilibrata e leggera, abituarsi a usare un buon prodotto anti-cellulite da utilizzare quotidianamente.” title_tag=”h2″ width=””]

È ormai provato che la cellulite colpisce elettivamente il sesso femminile, non solo perché nella donna il tessuto adiposo rappresenta mediamente il 20% del peso corporeo, contro il 15% dell’uomo, ma anche perché è geneticamente programmata per svilupparsi con una conformazione “a pera ”con prevalente distribuzione del grasso su fianchi, glutei e cosce.

[eltd_blockquote text=”A questi fattori genetico-costituzionali si aggiungono quelli ormonali. ” title_tag=”h2″ width=””]

Gli estrogeni influenzano il metabolismo del tessuto adiposo favorendo il deposito sottocutaneo di grasso secondo la distribuzione tipicamente femminile. Inoltre inducono rilasciamento delle pareti dei vasi venosi e linfatici con perdita di tono e aumento della permeabilità capillare e conseguente fuoriuscita di liquidi nello spazio intercellulare.

Il progesterone inducendo il riassorbimento di sodio e acqua da parte dei reni, causa un ulteriore accumulo di liquidi, che favorisce lo stato edematoso tipico della cellulite.

La trasformazione del tessuto adiposo da “normale” a “cellulitico” è indotta da molteplici alterazioni del microcircolo veno-linfatico che causano progressiva degenerazione degli adipociti e del tessuto connettivo circostante.

L’origine della cellulite è multifattoriale, ma non è direttamente correlata all’aumento del peso nel senso comune del termine, quanto alla variazione del rapporto tra massa magra e massa grassa a favore di quest’ultima.

Anche donne con un indice di massa corporea normale possono avere la cellulite: per combatterla non devono perdere peso, bensì ridurre il grasso in eccesso e favorire la microcircolazione con uno stile di vita ed un’alimetazione equilibrata.

La cellulite è un’alterazione del tessuto connettivo che interessa, con vari stadi di gravità, il pannicolo adiposo sottocutaneo, in particolare su cosce e fianchi.
È caratterizzata da problemi a carico del microcircolo, ritenzione e accumolo di lipidi che causano la formazione di noduli e fossette, l’abbassamento locale di temperatura, la fragilità capillare e l’aspetto poco elastico della cute.

“DEFENCE BODY ANTICELLULITE: ” 
Trattamento topico ad AZIONE FREDDO/CALDO che stimola in modo prolungato la microcircolazione capillare favorendo il drenaggio dei liquidi e delle scorie nel tessuto sottocutaneo. Dalla texture leggera e ad alta penetrazione, si presta a massaggi prolungati e nel contempo si assorbe facilmente.
L’odore caratteristico è legato alla concentrazione di ingredienti di derivazione naturale

[eltd_blockquote text=”- Effetto drenante – Riduzione della circonferenza coscia – Riduzione della pelle a buccia d’arancia – Aumento di elasticità e tono cutaneo – Effetto levigante” title_tag=”h2″ width=””]

Prezzo:
DEFENCE BODY Anticellulite Drenante riducente DISPOSITIVO MEDICO
Confezione da 200 ml – Prezzo: € 29,90
Confezione da 400 ml – Prezzo: € 49,90

Che aspettate? Conto alla rovescia per combattere la cellulite e provare questo trattamento efficace!

Di FRANCO LORENZON

Lascia un commento