Featured Posts

To top
8 Nov

Ogni quanto radersi la barba?

rasatura barba uomo

Riguardo alla routine di rasatura esistono diverse opinioni, c’è chi pensa che un uomo dovrebbe farsi la barba tutti i giorni e chi invece preferisce degli intervalli più lunghi per includere questa componente estetica nel suo look.

Ovviamente non esiste una regola generale per stabilire ogni quanto radersi la barba ma vi sono vari aspetti molto utili da considerare al riguardo.

Velocità di ricrescita

Una buona routine di rasatura dipende sempre da due fattori essenziali: dal look che una persona desidera ottenere e della velocità con cui solitamente gli cresce la barba.

Il primo è un dato di partenza essenziale, anche se può variare nel tempo, in base alle abitudini e ai gusti di una persona.

Sulla velocità di ricrescita incidono invece diversi fattori, come ad esempio:

  • patrimonio genetico;
  • ormoni nell’organismo;
  • regime dietetico;
  • stile di vita.

Gli uomini che hanno un alto livello di testosterone avranno anche una ricrescita della barba più accelerata, come provato da moltissime ricerche del settore, mentre un livello basso comporta una ricrescita più lenta.

Anche l’alimentazione influisce sulla velocità di ricrescita, ad esempio attraverso il quantitativo di sostanze nutritive assunte tramite la frutta e la verdura (aspetto che ha un buon effetto anche sulla lucentezza della barba).

Il fattore genetico resta però quello più determinante che spinge molti uomini a farsi la barba tutti i giorni. Il codice genetico infatti contiene delle precise informazioni che rendono unica ogni persona e alcuni hanno quindi “di natura” una ricrescita più lenta, mentre altri la hanno più veloce. Infine secondo alcuni studi anche le fasi lunari inciderebbero sulla ricrescita di barba e capelli ma su questo aspetto vi sono pareri discordanti.

Ogni quanto farsi la barba

Pelle liscia e curata – Tutti i giorni

Per chi preferisce avere una pelle pulita e un aspetto particolarmente curato e ordinato, sicuramente la scelta ottimale è quella di farsi la barba quotidianamente o al massimo ogni due giorni. Sicuramente per radersi ogni giorno occorre una buona dose di pazienza, anche se è vero che in questo caso l’operazione risulta sempre molto veloce, essendo molto limitata la ricrescita.

Per chi desidera un aspetto curato è utile poi considerare altri fattori per decidere ogni quanto radersi la barba, come ad esempio il colore della barba. Dei peli di colore chiaro sono infatti meno visibili, rispetto ad una barba di colore molto scuro, e di conseguenza possono generalmente essere rasi ogni due giorni.

Uno svantaggio a cui va incontro chi si rade molto spesso è quello di aver generalmente maggior bisogno di prendersi cura della propria pelle. In questo caso la pelle è infatti maggiormente soggetta ad arrossamenti, irritazioni dei pori piliferi e secchezza.

Questi sono fattori su cui è possibile intervenire positivamente tagliando la barba nel modo giusto e con l’utilizzo di prodotti specifici, come le creme, un buon olio o sapone pre-rasatura e un ottimo dopobarba,.

Look con barba ordinata – Ogni tre giorni

Tre giorni sono un arco di tempo perfetto per includere qualche millimetro di barba nel proprio look, senza però trascurare il proprio ordine. Si tratta di una scelta perfetta per chi ama avere un po’ di barba ma desidera anche mantenere una certa “formalità”, forse perché richiesto sul luogo di lavoro o per figurare al meglio con una clientela.

Anche in questo caso è sempre consigliabile utilizzare dei prodotti preparatori per la rasatura e un buon dopobarba ma in generale gli arrossamenti saranno minori rispetto ad una rasatura quotidiana.

Questa rappresenta anche un’ottima soluzione di compromesso tra l’ordine e la cura e la voglia di avere un aspetto maggiormente casual.

Look casual con barba – Ogni settimana

Una rasatura settimanale è l’ideale per chi desidera avere un look davvero casual con un po’ di barba che sia sempre visibile. Questa è sicuramente la scelta più informale, per chi non ci tiene troppo ad avere un aspetto sempre ordinato. Inoltre chi ha dei peli della barba molto sottili, o una ricrescita particolarmente lenta, può essere la cadenza giusta anche per risultare comunque curati.

Per chi invece ama avere sempre qualche millimetro di barba, può andare bene anche una rasatura ogni dieci giorni. In questo caso l’aspetto sarà sicuramente molto più casual ma, al tempo stesso, una maggiore “trasandatezza” della barba corrisponderà però ad un minor stress per la pelle che sarà soggetta a meno irritazioni e arrossamenti.

Ovviamente occorre però considerare che una rasatura settimanale o effettuata con una cadenza ancor più elevata comporta la necessità di prendersi più tempo per realizzarla.

Considerazioni finali

In definitiva non esiste una regola per stabilire ogni quanto radersi la barba ma questa è una scelta individuale che dipende dalle proprie caratteristiche personali e dall’aspetto che una persona desidera avere.

Non è assolutamente vero che radersi di frequente porterà la barba a crescere più velocemente, questo è solo un falso mito che a volte si sente ripetere chi si fa la barba tutti i giorni.

A prescindere dalla cadenza è importante scegliere sempre dei buoni prodotti per la cura della rasatura e utilizzare un rasoio con delle lame affilate, in quanto queste permettono di eseguire un numero inferiore di passaggi e quindi di irritare meno la pelle.

Infine è importante osservare gli effetti che la rasatura produce sulla propria pelle, in modo da individuare i prodotti migliori per ridurre sempre al minimo i fastidi derivanti dalla rasatura.